Strumenti personali
Tu sei qui: Portale
« marzo 2020 »
marzo
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031
 

Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (Ex Alternanza Scuola Lavoro)

I PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro) definiscono una metodologia didattica innovativa che risponde alla necessità di favorire e valorizzare un più stretto collegamento tra scuola e mondo del lavoro, avvicinando la formazione scolastica alle competenze richieste dal mercato del lavoro e sperimentando processi di apprendimento attivi basati sia sul “sapere” che sul “saper fare”.

In particolare, secondo le attuali disposizioni normative:

·         i percorsi in alternanza sono inseriti organicamente e obbligatoriamente nel secondo biennio e nell'ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, con un monte ore complessivo di almeno 210 ore per gli istituiti professionali, almeno 150 ore per gli istituti tecnici e almeno 90 ore per i licei;

·         lo svolgimento dell’attività di alternanza, secondo quanto previsto dall’indirizzo di studio, diventa requisito d’accesso all’esame di maturità;

·         il Consiglio di Classe elabora un progetto educativo, nel quale l’attività didattica conduce alla realizzazione di un compito reale con la partecipazione attiva dello studente;

·         i risultati finali della valutazione vengono sintetizzati nella certificazione finale delle competenze acquisite dagli studenti, cioè nel curriculum dello studente, allegato al diploma finale rilasciato in esito al superamento dell’esame di Stato;

·         è riconosciuta la possibilità di realizzare le esperienze nella modalità dell’impresa formativa simulata e del project work;

·         alle scuole secondarie di 2° grado è attribuito il compito di formare gli studenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

·         è istituito presso le Camere di Commercio il Registro nazionale per l'alternanza Scuola Lavoro, a cui si iscrivono le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere studenti.

I PCTO diventano così una strategia educativa dove l'ente ospitante, sia esso pubblico o privato, azienda di produzione o di erogazione di servizi, è invitato a svolgere un ruolo complementare all'aula e al laboratorio scolastico nel percorso di istruzione, al fine di consentire la realizzazione di un collegamento organico tra istituzioni scolastiche e formative e il mondo del lavoro e, conseguentemente, incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti.

L’alternanza Scuola Lavoro, introdotta nel nostro ordinamento scolastico dall’art. 4 della legge 28/3/2003 n. 53, è stata successivamente regolata dai seguenti provvedimenti normativi:

§  Decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 77, “Definizione delle norme generali relative all’alternanza scuola lavoro, a norma dell’articolo 4 della legge 28 marzo 2003, n. 53

§  Legge 13 luglio 2015, n. 107, “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”   

§  Decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62, “Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107”

§  Decreto 3 novembre 2017, n. 195, “Regolamento recante la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola lavoro e le modalità di applicazione della normativa per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro agli studenti in regime di alternanza scuola lavoro” 

§  Legge 30 dicembre 2018, n. 145, “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” (Legge di Bilancio per il 2019), articolo 1, commi 784 e seguenti

§  Decreto Ministeriale del 4 settembre 2019 n. 774, con cui sono definite le “Linee guida in merito ai percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento”

§  Deliberazione n. 7763 del 17/01/2018 di Regione Lombardia, con cui sono definiti gli “Indirizzi regionali in materia di tirocini”

 

 

 

Azioni sul documento